Pizzeria

News

  • 19-10-2012
    Da oggi è accessibile a tutti i visitatori il nostro nuovo sito. veniteci a trovare!!

Pizzeria

La qualità delle nostre farine per "pizze ad Alta Digeribilità"...

Una farina straordinaria per Pizze Straordinarie...

ORO DI MACINA: è il prodotto di punta di Molino Vigevano. E' una miscela il cui segreto sono i fiocchi di germe di grano macinati a pietra, ancora vitale e ricco di tutte le proprietà che conferisce all'impasto più profumo, sapore, digeribilità e leggerezza.

Il segreto è proprio qua, nel germe di grano, la parte più preziosa di ogni chicco...

Aggiunto ad una selezione di farine speciali, il germe di grano le rende più facili da lavorare, per pizze più profumate, saporite, leggere e digeribili.

La linea ORO DI MACINA comprende una serie di farine diverse tra loro per i tempi di lievitazione (breve, media e lunga) adatte ad abitudini di lavorazioni differenti e ad impasti tipici (napoletana, romana, classica, etc...).

A queste varianti si aggiungono due prodotti per impasti speciali:

- Moreschina: miscela con cereali (fiocchi di germe di grano vitale e semi interi). L'utilizzo per pizze bianche ne esalta il sapore rustico e fragrante.

- Oro Fibra: farina di grano tenero tipo "1" ricca di profumi, sali minerali, fibre e gusto, a cui è stato aggiunto i fiocchi di germe di grano vitale macinato a pietra, per pizze dalla leggerezza e digeribilità uniche.

 

Oltre a ORO DI MACINA particolare cura è stata riservata alle diverse Selezioni Speciali, una linea di miscele specifiche per pizzeria:

  • Vera Napoli: miscela equilibrata formata da farina di grano tenero selezionato, semola rimacinata e malto.
  • Vera Napoli alla soya: miscela equilibrata formata da farina di grano tenero selezionato, semola rimacinata, soya tostata e malto.
  • Pizza piuma: selezione di grani pregiati miscelati con particolari ingredienti naturali per un prodotto estremamente soffice e leggero.
  • Azteca: miscela di farine di mais sapientemente selezionate.
  • Kamut: farina di grano Khorasan, prodotto da agricoltura biologica, ricco di proteine e sali minerali, rinomato per la sua alta digeribilità rispetto al frumento classico.
  • Integrale: grano tenero selezionato, crusca, cruschello e malto, regalano un prodotto profumato, corposo e altamente digeribile.
  • Senza Glutine: miscela accuratamente realizzata con la garanzia del laboratorio di Ricerca & Sviluppo del Molino Vigevano per garantire i propri clienti.

 

La Perla di Damal - L'eccellenza della pizza con forno a legna

 

Passione per la buona pizza

 

La pizza è un alimento sano e genuino e, come prodotto della dieta alimentare, è sempre più indicata nell'alimentazione moderna. La nostra pizza ha il primato della qualità.

La tradizione della buona pizza e la tradizione della cucina pugliese e terrazzana, quella della nostre nonne; la ricerca di sapori semplici e veraci, in grado di sbalordire, capaci di realizzare un sodalizio audace ed insolito... Quello tra pizza e cucina pugliese.

La nostra "filosofia" è semplice: mangio e godo. Una pizza sinonimo di genuinità come se fosse "per casa, per noi", di sapore cristallino, di pulizia del gusto, di digeribilità del prodotto, di assenza di contaminazioni di qualsiasi tipo.
Impara a riconoscere la vera pizza

Avvicinati al Pizzaiolo e chiedi quali prodotti usa; devono essere preferibilmente di origine pugliese.

 

Osserva la preparazione: Manipolazione.

La formatura o laminazione del disco di pasta viene effettuata esclusivamente con le mani.

Il panetto di pasta dovrà essere liscio e privo di bolle e tale manipolazione determinerà lo spostamento dell'aria contenuta nelle alveolature della pasta verso la periferia del disco di pasta che resterà più gonfio formando il cornicione.

Non sono consentiti altri tipi di lavorazione, in particolar modo l'uso di matterello e/o di macchina a disco tipo pressa.

 

Osserva la preparazione

Il pomodoro pelato deve essere preferibilmente frantumato ed omogeneizzato a mano, in maniera tale che risulti sciolto e non denso, con alcuni pezzi di pelato ancora presenti.

Il pomodoro fresco deve essere tagliato a fettine, mantenendo le bucce ricche di antiossidanti e posto sul disco di pasta.

La mozzarella di bufala (tagliata a fettine) o il fior di latte (tagliato a listelli non molto spessi e non sminuzzato), verranno distribuiti uniformemente sulla superficie del pomodoro.

Il formaggio grattugiato (se usato) verrà sparso sulla superficie della pizza con movimento rotatorio e uniforme e alcune foglie di basilico fresco verranno deposte sui condimenti.
L'olio (Extra vergine di oliva pugliese per le sue proprietà antiossidanti, di bassa acidità e per la resistenza alle alte temperature) viene deposto con movimento a spirale, partendo dal centro verso la periferia, utilizzando un orciuolo in rame con becco sottile.

È ammesso l'utilizzo di altri condimenti che non siano in contrasto con le regole e la tradizione della gastronomia pugliese.

 

Osserva la preparazione: Cottura

Cuocere una pizza con forno a legna è sicuramente più naturale e conferisce sapori caratteristici alla pizza, perchè questa cottura impregna l'impasto con odori contenuti nel legno oltre alla cellulosa e garantisce una pizza di qualità superiore, perché consente alla pizza di rimanere croccante fuori e morbida dentro.

La cottura dovrà avvenire direttamente sul piano del forno e non in teglie per 60-90 secondi.
La pizza deve essere consumata poco dopo la cottura e deve essere facilmente ripiegabile su se stessa (a libretto).

 

Valuta la pizza adesso che è pronta.

Dopo la cottura la pizza dovrà essere tonda, con un diametro non superiore ai 35 cm, con il bordo rialzato (cornicione) e con la parte centrale (spessa 0,4 cm circa ) coperta dai condimenti.

Il cornicione dovrà essere di 1-2 cm, regolare, gonfio, privo o con pochissime bolle e bruciature e di colore dorato.

Sollevando da un lato la pizza, la parte inferiore dovrà essere anch'essa dorata e priva di bruciature evidenti.

 

Esame Visivo: Aspetto

Nella parte centrale spicca il rosso del pomodoro, cui si è perfettamente amalgamato l'olio e a seconda degli ingredienti utilizzati, il verde dell'origano e il bianco dell'aglio, il bianco della mozzarella a chiazze più o meno ravvicinate, il verde del basilico in foglie, più o meno scuro per la cottura.

 

Esame Olfattivo: Aroma olfattivo
La pizza appena cotta ha un profumo intenso e complesso che dovrà ricordare l'odore del pane fresco ben cotto e lievitato, mescolato ai sentori aciduli del pomodoro, alla fragranza e morbidezza della mozzarella, al flavour leggermente fruttato e piccante dell'olio extra-vergine e dell'aglio all'erbaceo del basilico fresco e dell'origano.

 

Esame gustativo: Gusto e Armonia
La pizza deve essere morbida, elastica, dal sapore caratteristico derivante dal cornicione che presenta il tipico gusto del pane ben cresciuto e ben cotto, mescolato al sapore acidulo del pomodoro che persa la sola acqua in eccesso resterà denso e consistente, al sapido e fresco della mozzarella cotta e del basilico, all'amaro e piccante dell'olio extra vergine e dell'aglio.
Nel complesso il gusto sarà intenso e armonico.

 

Valore nutrizionale della pizza: dieta mediterranea
Margherita: valore energetico per 100 gr. circa 188 Kcal, con 20% di carboidrati, 8,50% di proteine e 8% di grassi.
Marinara: valore energetico per 100 gr. circa 150 Kcal, con 25% di carboidrati, 4% di proteine e 3,50% di grassi.